Motore a carburatore o iniezione: quale scegliere?

Questa settimana ci occupiamo di un argomento di dibattito che trova estimatori e detrattori forse in ugual misura: approfondiremo le differenze fra i motori Rotax con alimentazione a carburatore e i motori con alimentazione ad iniezione elettronica. Già le parole suggeriscono che quest’ultima tecnologia sia il più all’avanguardia e offra numerosi passi avanti rispetto al classico carburatore che, però, ha ancora le sue carte vincenti da giocare.

VAI ALL'ARTICOLO Like this post6
A32 VIXXEN

A32 Vixxen, la grande novità di casa Aeroprakt

Già dall’inizio degli anni 2000 il prolifico Ing. Yuri Yakovlev – fondatore di Aeroprakt – voleva creare qualcosa di nuovo rispetto al modello A22 Foxbat di quattro anni prima. In quegli anni infatti iniziò la progettazione di un inedito velivolo veloce ad ala bassa, motorizzato Rotax 912, con numero di progetto A32 Vixxen.

VAI ALL'ARTICOLO Like this post4
Comandi cloche e volantino

La struttura in dettaglio parte seconda: comandi a cloche e volantino

Dopo aver approfondito la parte strutturale della cellula, questa settimana ci occupiamo dei comandi di volo e dei sistemi del velivolo A22. Come per la struttura del velivolo, anche per i comandi di volo i progettisti possono scegliere tra numerose alternative.

VAI ALL'ARTICOLO Like this post3

La struttura dell’A22 Foxbat nel dettaglio: la cellula

Questa settimana ci occupiamo della struttura dell’Aeroprakt A22, sviscerando nel dettaglio gli elementi che la compongono. Non si tratta del “solito articolo copia-incolla”, bensì di un’analisi approfondita del velivolo, da veri appassionati. Omettiamo quindi le informazioni generali sul velivolo, e passiamo direttamente all’analisi.

VAI ALL'ARTICOLO Like this post3

La storia di Aeroprakt: azienda aeronautica di grande tradizione e successo

L’incredibile storia di Aeroprakt Una delle domande più frequenti che ci viene posta è “Quanti velivoli ha prodotto Aeroprakt? È un’azienda solida e con un background?”. Si tratta, infatti, di un interrogativo più che lecito visto il numero esiguo di esemplari attualmente volanti in Italia. Cercheremo di rispondere partendo dall’inizio, per poi proseguire con uno […]

VAI ALL'ARTICOLO Like this post1
Close
Go top